Vai ai contenuti

Menu principale:

L'infinito
Breve storia

Il Bed and Breakfast “L’Infinito” si trova in un antico palazzo nel cuore del centro storico di Castroregio, paese a 820 m slm, in provincia di Cosenza, fondato nel 1478 dagli albanesi fuggiti a causa della conquista turca dell’attuale Albania. Il paese conserva ancora usi, lingua e tradizioni della madrepatria e la sua popolazione rientra nelle minoranze etnico-linguistiche tutelate dalla Legge. Palazzo Roma era un tempo la residenza della famiglia Camodeca dei Coronei, i cui membri hanno preso attivamente parte ad alcuni dei più importanti avvenimenti storici degli ultimi secoli. Raffaele Camodeca, giovane studente liceale, venne fucilato nel 1844 con i fratelli Bandiera nel Vallone di Rovito presso Cosenza. Pietro Camodeca, studioso e cultore della qualità dei prodotti agricoli locali, promosse e presentò con grande successo olio e vino di Castroregio alle Esposizioni di Bruxelles e Salerno, ottenendo significative onorificenze. L'edificio è citato nella Guida del Touring Club del 1932-33 ( attualmente in possesso della famiglia Roma) come sede di accoglienza turistica.
La casa della famiglia Roma è stata aperta in parte all’ospitalità; le stanze sono in splendida posizione panoramica, che consente di immergersi nel panorama dello Ionio e di ammirare i monti della catena del Parco Nazionale del Pollino, con vista che spazia dai tetti del paese fino al mare. Una grande terrazza sovrasta il palazzo da cui si gode un panorama mozzafiato che abbraccia cielo e mare in una dimensione che rasenta l’infinito... La posizione privilegiata di Castroregio, inoltre, consente di fare passeggiate ecologiche attraverso gli antichi sentieri tra secolari boschi di querce e di raggiungere in soli venti minuti la splendida spiaggia di Roseto Capo Spulico, insignita di bandiera blu. Sono inoltre possibili visite culturali ai vicini musei di Amendolara, Sibari, Policoro o alla cattedrale di S. Maria di Anglona o ai vari castelli dei paesi circostanti, tra cui il castello federiciano di Rocca Imperiale o il castello di Valsinni, famoso per la storia della poetessa rinascimentale Isabella Morra. Per chi, invece, ha l’esigenza di un luogo dove ispirarsi per scrivere o dipingere, il clima fresco, il silenzio della casa e gli scorci pittoreschi offerti dalle vie del borgo e dalla preziosa chiesa decorata da icone bizantine, consentiranno una piacevole vacanza all’insegna del benessere fisico e psichico.

Per più dettagliate informazioni su Castroregio consultare il sito http://castroregio.jimdo.com/

Camere & Tariffe

Offerte Speciali

Eventi & Attività

L'infinito
Come arrivare

In aereo: E' possibile raggiungere Bari e Lamezia Terme e poi proseguire in autobus o auto.
In auto: A3 uscita Sibari - SS 534 - SS 106 fino ad Amendolara dove si imbocca la SS. 481 per Castroregio
Oppure: A3 uscita Lauria Nord- Continuare su SS. 104 Sapri- Ionio/ SS 653 fino all’incrocio con la SS 106. Proseguire lungo la SS 106 fino all’incrocio con la SS. 481 (dopo la Marina di Roseto Capo Spulico). Imboccare la SS 481 in direzione di Castroregio.

In pullman: le autolinee SAJ e SIMET collegano le principali città italiane con la costa ionica calabrese, con soste a Trebisacce e Sibari.

In treno: FS a lunga percorrenza stazione di Sibari.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Home Page | Camere Tariffe | Offerte Speciali | Eventi Attività | Escursioni | Prenotazioni | Mappa generale del sito
Torna ai contenuti | Torna al menu